Coronavirus, a Malta secondo pacchetto di misure economiche

#ReadyToPlay

25 Marzo 2020 ITALPRESS 0
Coronavirus, a Malta secondo pacchetto di misure economiche

Il governo maltese ha annunciato un secondo pacchetto di misure economiche, stanziando 70 milioni al mese per i prossimi tre mesi, che saranno rivisti in base alle necessità legate all’emergenza Covid-19. Il primo ministro Robert Abela ha detto che lo scopo del pacchetto di aiuto finanziario è sostenere le industrie che devono continuare a operare. In una conferenza stampa, Abela ha anche dichiarato che il governo è pronto a fare deficit, se necessario. È previsto un sussidio di 800 euro per oltre 60.000 dipendenti il cui reddito è minacciato dal coronavirus. Questo sarà applicato anche retroattivamente dal 9 marzo. Se il reddito supererà questo importo, il datore di lavoro pagherà la differenza fino a 1.200 euro al mese.

Il primo ministro Abela ha affermato che il turismo potrebbe subire una perdita di 2 miliardi. È il settore che sarà più colpito e coinvolge 110.000 lavoratori, quasi un quarto della popolazione maltese. In questo caso il governo pagherà il salario minimo di 800 euro al mese per ogni datore di lavoro o lavoratore autonomo nei settori delle vendite, commercio all’ingrosso, alloggio, ristoranti, agenzie di noleggio auto, servizi di sicurezza, trasporti e l’industria dell’intrattenimento. Abela ha dichiarato che tutto questo costerà 44 milioni al mese. Questo pacchetto finanziaro è stato approvato da tutte le parti sociali.

(ITALPRESS/MNA).

L’articolo Coronavirus, a Malta secondo pacchetto di misure economiche proviene da Italpress.